BENVENUTO| WELCOME | 歡迎

Sezione scarpe

EDWARD GREEN

Nessun mistero sulla paternità tutta anglosassone della scarpa moderna, etimologicamente suffragata anche dall'espressione in uso corrente "to be in someone's shoes", nella nostra lingua "mettersi nei miei panni". La scarpa fin dall'antichità ha sempre connotato lo status sociale attraverso una differenziazione per fattura, per dimensione (dalla punta molto affusolata per le caste superiori, tozze, povere e corte per il popolo) e per colori: pensiamo nell'antica Roma alle caligae dei soldati delle legioni, al calceus dei patrizi e dei senatori che arriva a vestirsi del prezioso color porpora per l'Imperatore. Con la storia la scarpa riveste sempre un ruolo fondamentale e il marchio Edward Green nato nel Northampton nel 1890 porta avanti questa usanza e questa preziosa differenziazione scegliendo una clientela ristretta ed amante dell'eleganza "tailor made" che meritano anche le estremità.

Edward Green si distingue per la secolare conoscenza manifatturiera con saperi costruiti millimetricamente sulla pianta del piede del cliente ma anche sul suo stile. La procedura è la stessa inalterata negli anni, approfondita dall'innovazione tecnologica e dalla sempre più attenta ricerca della qualità dei pellami, delle materie prime. Una costruzione che passa anche per l'archetipo mentale, essendo ispirata alla psicologia del cliente ed iniziando la seduta ascoltando i bisogni individuali di indole, di versatilità, di forma e di necessità. Alle diverse attitudini di stile Astrua risponde proponendo ai suoi clienti le più diverse intenzioni di Edward Green in merito: dalle estrose Shannon e Galway alle contemporanee Ventnor e Camden fino alle rivisitazioni dei grandi classici Piccadilly, Belgravia, Mercer, Chelsea, Kibworth e Grosvenor.

LE SEDI
Le nostre sedi:
NEWSLETTER
La nostra newsletter per rimanere sempre aggiornati
SOCIAL NETWORK
Seguici anche su: