BENVENUTO| WELCOME | 歡迎

Astrua Magazine

Gioielli Valter Franco Ricci

I gioielli Valter Franco Ricci, la scelta di un'emozione

LE GIOIE DI NATALE – Se il design è forma, funzione e sintesi progettuale nella gioielleria la linea ricalca soprattutto il ricordo, l'affetto o un'emozione. Non è solo un'astrazione, ma una rivisitazione del sentimento, un'estensione dei valori della famiglia. I gioielli Valter Franco Ricci sono poetici omaggi alla forza e alla sobria eleganza della donna che vive appieno il nostro tempo, che sa accogliere nel quotidiano frammenti di "Atma", vale a dire di "anima ...
scritto da
Rolex Datejust 41 mm

Il nuovo calibro Rolex, tutti vantaggi del 3235

Al posto del ‘vecchio’ 3135 monta il nuovo calibro 3235: è l’iconico Datejust 41 in acciaio e oro giallo con lunetta zigrinata e bracciale jubilé completato con un sistema di attacco alla cassa più moderno e funzionale (rispetto al modello montato su cassa da 36 mm) e quello in acciaio e oro Everose con lunetta liscia ed un'ampia selezione di quadranti. Il Datejust è il classico per antonomasia, nato nel 1945, uno dei più ...
scritto da
nuovi panerai blue dial

Panerai e i nuovi modelli

Dici Officine Panerai e viene subito in mente un colore: il blu oltremare dei quadranti appartenenti ai nuovi segnatempo 2016 "Blue Dial" caratterizzati anche dalla finitura "satiné soleil", a ricordare ancora una volta i mutevoli giochi dell'acqua e dei suoi riverberi prolungati idealmente dal cinturino in pelle blu con cuciture écru a contrasto, andando ancora una volta a rimarcare lo spirito leggendario che lega il marchio fiorentino di alta orologeria con le regate d'epoca ...
scritto da

Il subacqueo per mancini che piace ai collezionisti

Nel suo eclettismo minimale che non va sopra le righe , ma porta alla massima evidenza la cura del dettaglio nelle scelte delle finiture, Tudor Pelagos Lhd parla il linguaggio non convenzionale del creativo. Si dice infatti che i mancini potrebbero essere decisamente più creativi dei destrorsi avendo maggiori capacità visivo-spaziali e sfruttando di più l’emisfero destro del cervello, secondo recenti studi scientifico-comparativi. Lo erano Aristotele, Carlo ...
scritto da
LE SEDI
Le nostre sedi:
NEWSLETTER
La nostra newsletter per rimanere sempre aggiornati
SOCIAL NETWORK
Seguici anche su: