BENVENUTO| WELCOME | 歡迎

Astrua Magazine

Ritorno al futuro: Jaeger Le Coultre Master Calendar

Chi ama Jaeger Le Coultre ha molto apprezzato il leggero restyling che hanno subito i suoi orologi negli ultimissimi tempi. Ci riferiamo alla linea dei Master, che hanno puntanto a sottolineare una classicità da sempre posseduta, ma talora offuscata da spessori eccessivi e quadranti ricchi di numerose indicazioni. La nouvelle vague della Maison di Le Sentier privilegia invece desing e rapporti apollinei tra diametri e spessori, puntando sui collaudati movimenti automatici ultrapiatti ...
scritto da
orologio questo sconosciuto

L’orologio, questo sconosciuto (parte VIII)

Vale ora la pena di affrontare il problema più pratico che tecnico della scelta tra un orologio a carica manuale ed uno a carica automatica. Come abbiamo visto il funzionamento è molto simile. L'orologio a carica manuale funziona a prescindere dall'uso al polso: caricato del tutto, durerà 40 o più ore (siamo arrivati fino a 31 giorni! Ma un ottimo risultato è di sette-otto giorni, che richiedono anche uno spazio non esorbitante all'interno della cassa per ...
scritto da
orologio sconosciuto vii

L’orologio questo sconosciuto (parte VII)

L’orologio con carica automatica, a grandi linee, funziona secondo gli stessi princìpi del carica manuale, con la differenza che la molla viene "armata" dai movimenti del polso di chi indossa l'orologio: il movimento automatico è fornito di un rotore che, girando attorno al proprio asse (quasi sempre posto al centro dell'orologio), fa girare tramite ruotismi anche il bariletto di carica. Dopo diverse ore d'uso normalmente un buon automatismo di ricarica raggiunge il suo ...
scritto da
orologio sconosciuto vi

L’orologio questo sconosciuto (parte VI)

In linea teorica, maggiore è il numero delle alternanze e migliore è la prestazione dell'orologio in termini di precisione. Perché? Perché una velocità maggiore del bilanciere gli consente di opporsi con più efficacia alla forza di inerzia contro cui deve combattere e che è causata da tutti i movimenti che, indossandolo, facciamo subire al nostro segnatempo. Un esempio: fingete di vedere sul ponte di una nave un ragazzino che salta la corda ...
scritto da
LE SEDI
Le nostre sedi:
NEWSLETTER
La nostra newsletter per rimanere sempre aggiornati
SOCIAL NETWORK
Seguici anche su: