BENVENUTO| WELCOME | 歡迎

Astrua Magazine

Vacheron Constantin Quantieme Perpetuelle 43175: ‘chi più ha, meno ha’

Quantieme Perpetuelle 43175Quantieme Perpetuelle 43175 "Se non vedo non credo". Questo motto, che condensa la famosa incredulità di San Tommaso, spesso identifica una persona o un atteggiamento diffidente.

Ma, nel campo orologiero, si rivela un'utile abitudine: finché non riusciamo a vedere dal vivo, a toccare con mano, a mettere al polso un orologio, la sua bellezza rimane spesso incomunicabile.

Succede anche a noi, che per mestiere, oltre a vendere, 'vediamo' orologi. Tutti i giorni: su riviste, cataloghi, piccole brochure, siti web.

Ma fino a quando non ci capitano tra le mani, il reale fascino di quei segnatempo rimane ancora tutto da scoprire. Ci è capitato, l'atro giorno, con il Calendario Perpetuo in oro rosa di Vacheron Constantin, ref 43175.

Che fosse bello, lo sapevamo già. Ci era bastato uno sguardo sul sito di Vacheron, per capirlo. Ma l'emozione vera è nata quando questo strabiliante 43175 è arrivato nel nostro negozio. Un perpetuo così non lo avevamo mai visto.

In un mondo orologiero in cui anche case dai nomi sconosciuti si cimentano in orologi dai quadranti più strabilianti, occupati da lancette e finestrelle messe dappertutto con la stessa armonia di un Picasso impazzito, Vacheron ha deciso di 'regalarci' l'emozione della semplicità, persino su un segnatempo complicatissimo come un calendario perpetuo (che, lo ricordiamo, è in grado di riconoscere tutto l'anno i mesi di diversa lunghezza, e dirci sempre l'ora esatta senza alcuna correzione da parte nostra). La grazia e la linearità dello stile di questo 43175  lasciano senza fiato.

Il quadrante, opalino argentato chiaro, è semplicemente un sogno di candore orologiero, e le complicazioni che vi compaiono, distribuite con simmetrico buon gusto in modo da risultare perfettamente leggibili, si giovano dell'armonia di insieme che i maestri orologiai ginevrini hanno saputo conferire a questo segnatempo eccezionale. Anche la scelta di non indicare le ore dell'orologio con numeri, ma solo con esili indici in oro rosa, e di utilizzare le lancette a bastone più essenziali, rientra nella filosofia di questo 43175, ma in genere della produzione di Vacheron Constantin.

Si dice che nell'araldica, cioè la disciplina che studia gli stemmi delle antiche famiglie, valga un principio: "Chi più ha, meno ha": gli stemmi delle famiglie più antiche sono assai più semplici degli arzigogoli delle casate recenti. Beh, ci pare che questo principio valga anche per l'antica schiatta di orologiai Vacheron Constantin. E di sicuro vale per questo Calendario Perpetuo 43175.
LE SEDI
Le nostre sedi:
NEWSLETTER
La nostra newsletter per rimanere sempre aggiornati
SOCIAL NETWORK
Seguici anche su: