BENVENUTO| WELCOME | 歡迎

Astrua Magazine

Sul Ballon Bleu di Cartier in acciaio finalmente arriva l’alligatore.

ballon bleuBallon Bleu di Cartier Finalmente è arrivato. Da tempo gli appassionati di Cartier aspettavano che la Maison presentasse il ballon bleu in acciaio con il cinturino in pelle. Il bracciale in metallo, infatti, ha molti vantaggi, legati alla durata pressoché illimitata nel tempo e alla praticità di un materiale che, magari lucidato ongi cinque anni nel corso della periodica revisione completa cui tutti gli orologi meccanici andrebbero sottoposti, torna a nuova vita e antico splendore. La pelle, invece, da qualsiasi animale provenga, è soggetta a una usura fisiologica, si può macchiare e, se bagnata, si rovina. Anche se parliamo di una bestia che in vita sguazzava beata e vorace in acqua, come l'alligatore, una volta diventata cinturino, e quindi trattata, la sua pelle diventa bellissima ma molto, molto più delicata. Tutto vero, ma ogni caso, il cinturino, rispetto al longevo bracciale, è innegabilmente più elegante, e se si desidera un segnatempo stiloso la scelta è spesso obbligata. E  proprio i cinturini confezionati con questo mordace lucertolone rimangono i più richiesti, per allestire un orologio con qualche pretesa di eleganza. Le sue scaglie ampie e regolari, infatti, danno un tono compassato e stiloso a qualsiasi segnatempo. Ben venga quindi questa nuova veste chic di un orologio che lo chic lo ha nel dna: il Ballon Bleu di Cartier, che fin dalla sua presentazione, qualche anno fa, entrò nel cuore degli appassionati come un oggetto prezioso, dandy e al tempo stesso discreto. La versione con cinturino in alligatore, che negli scorsi anni era prevista solo per i Ballon Bleu di Cartier in oro e platino, è disponibile ora per i modelli in accaio in tutte e quattro le dimensioni, 28.5, 33, 36 e 42 millimetri.


LE SEDI
Le nostre sedi:
NEWSLETTER
La nostra newsletter per rimanere sempre aggiornati
SOCIAL NETWORK
Seguici anche su: